Oro vicino alla rottura rialzista? Colpa del dollaro

oro-prezzo

L’oro è protagonista di una discesa che, tra alti e bassi, si trascina ormai da un paio d’anni. Il motivo va rintracciato in una stabilità delle valute, pervenuta dopo un lungo periodo di caos, che ha compromesso l’associazione tra oro e bene rifugio. Attualmente, l’oro risulta in calo, per quanto leggero. Eppure sono in molti a scommettere su un metallo giallo in grado di risalire la china nel breve periodo. C’è addirittura chi pensa a una rottura rialzista. Si tratta solo di supposizione ottimistica? In verità, i segnali che vanno in questo senso ci sono e risultano peraltro abbastanza evidenti. Al centro della scena, ancora una volta il dollaro.

L’oro, il dollaro e le altre valute

La verità è che l’oro sta perdendo la sua valenza di bene rifugio. E’ ovvio: se una valuta perde il suo valore, e in prospettiva sembra destinato a indebolirsi, verrà preso meno in considerazione da questo punto di vista. E se il dollaro non è più un bene rifugio, e le altre valute major non danno sicurezza in tal senso (e l’euro non le dà), allora l’investitore non può che rivolgersi al metallo giallo.

Cosa sta succedendo al dollaro? Se ragioniamo in termini di Eur/Usd, la situazione è piuttosto bloccata ma ci si muove in una prospettiva di lieve rialzo. Certo, la situazione cambierebbe bruscamente se la Fed dovesse disattendere l’appuntamento con il nuovo rialzo dei tassi, che gli analisti più ottimisti posizionano intorno a giugno.

Il dollaro potrebbe indebolirsi rispetto all’euro anche a causa di un altro evento: l’Europa, nonostante l’ultimo anno si sia rivelato convulso, sembra palesare elementi di stabilità. Certo, la crescita è moderata ma non da grossi segni di cedimento. Le emergenze migranti sembrano rientrare, e lo stesso si può parlare della Grecia, dalla quale non si attendono nuovi colpi di testa. In questa prospettiva, l’euro si rafforzerebbe soprattutto sul dollaro, che nel frattempo vive una crescita del Pil altalenante.

Il dollaro tuttavia si sta indebolendo su tutti i fronti. Anche in confronto alla sterlina. L’economia della Gran Bretagna ha dato un segnale di scossa, con i dati sulla produzione industriale nettamente oltre le aspettative. Lo stesso si può dire sul manifatturiero. In entrambi i casi le previsioni sono state superate di cinque decimi di punto percentuale e di un decimo.

La conclusione è ovvia: se il dollaro dovesse perseverare in questo percorso di indebolimento, l’oro potrebbe prendere il suo posto in veste di bene rifugio.

Opzioni Binarie, come trovare i segnali vincenti

segnali di trading

Il mondo delle opzioni binarie è molto più complesso di quanto suggerisca una certa vulgata, che le vedrebbe – erroneamente – come uno strumento di guadagno facile e sicuro. Le opzioni binarie rappresentano uno strumento di investimento come gli altri e in quanto tali espongono a svariati rischi.

In questo contesto, è necessario adottare delle strategie in grado di ridurre al minimo l’improvvisazione e improntare gli ordini su basi più scientifiche – o per lo meno razionali – possibili. Anche questo, tuttavia, non basta. Variare le strategie e gli approcci, per quanto difficile, è necessario.

Broker e Cipro: le ragioni di un legame solido

cipro broker

Una delle verità del trading, e soprattutto di quello binario, è la seguente: è bene fidarsi sempre dei broker regolamentati. C’è però una verità imparentata con la prima, la quale almeno all’apparenza non ha una spiegazione: buona parte dei broker più affidabili hanno la propria sede a Cipro.

Esatto, quella isoletta contesa tra Grecia e Turchia, situata nel cuore del Mediterraneo. Qual è il motivo di questa scelta? Cosa c’è dietro? Il motivo è semplice: Cipro pone i broker delle opzioni binarie nelle migliori condizioni per operare. Ecco perché.

Opzioni Binarie 60: tutti i rischi dell’approccio più estremo

opzioni 60 secondi

Uno dei pregi in genere scarsamente attribuiti ai broker binari, ma che rappresentano un elemento costitutivo, è la versatilità. Nonostante il meccanismo – binario, appunto – risulti semplice, in grado di riservare poche sorprese, le possibilità a disposizione dei broker sono numerose.

E’ ovvio: se le regole sono poche, i modi per interpretarle sono molteplici. Questa versatilità si riflette in una quantità notevole di “tipologie di opzioni”. Se è vero che un’opzione non è altro che una “scommessa” che riguarda le dinamiche di prezzo, è possibile appoggiarsi a qualsiasi tipo di evento che in qualche modo coinvolge l’asset.

Strategia della fascia di pesca di 24option

strategia fascia di pesca

Oggi parliamo della Strategia della fascia di pesca, sviluppata dallo staff di 24option. Mi è sembrata fin da subito molto facile da capire anche per i neofiti del settore. Ovviamente, come ogni strategia, non è possibile garantire risultati, quindi, ciò che vi posso consigliare è di testarla, in modalità demo o in modalità denaro reale, a seconda delle vostre disponibilità o propensione al rischio.

Altro suggerimento è quello di utilizzare lo stesso broker di opzioni binarie, quindi 24option, che, oltre ad essere autorizzato, primeggia su tutte le altre piattaforme concorrenti offrendo più servizi, serietà, affidabilità e strumenti per il trading. Potete aprire un conto direttamente da questo link, dove tra l’altro potrete usufruire di segnali di trading. Fateci sapere quanto riesce a produrre in termini di risultati.

Opzioni Binarie: i broker con il trade minimo, Davvero minimo

Trade Minimo

Il trade minimo è uno degli elementi che consente ai trader di giudicare la qualità di un broker. Molti, però, guardano il dito anziché la luna, e considerano la questione solo dal punto di vista economico. Il broker “tal dei tali” offre un trade minimo davvero basso? Allora va bene.

Questo è un ragionamento se non sbagliato, almeno inadeguato, foriero di molti rischi. In verità, il trade minimo va analizzato in relazione ad altri elementi. Una riflessione “incrociata”, dunque, è doverosa. Ecco i consigli per comprendere come funziona questo importante parametro e una lista esaustiva dei broker che offrono il trade minimo migliore.

BullBinary promozioni e formazione

BullBinary promozioni e formazione

BullBinary è uno dei principali broker online di opzioni binarie disponibili sul mercato. Sottoposto alla regolamentazione della CySEC e membro del Compensation Fund, si caratterizza in particolar modo per offrire una piattaforma sicura e affidabile, ricchi bonus e interessanti attività dedicate alla formazione, tra cui segnaliamo gli utili webinar. Partiamo da alcune delle promozioni offerte alla clientela.

Bullbinary.com promozioni

Sono diverse le promozioni disponibili su BullBinary.com.

I Migliori bonus di BullBinary.com

I bonus di BullBinary.com

BullBinary, broker online regolamentato CySEC, si presenta sul mercato delle opzioni binarie con molteplici punti a proprio favore.

Un software di trading completo, transazioni sicure grazie all’adozione di sofisticati sistemi di criptaggio dei dati, ricche promozioni e convenienti bonus.

Occupiamoci proprio di quest’ultimo aspetto, con l’indicazione delle offerte migliori presenti su BullBinary.com.

Deposito minimo: le offerte migliori dei broker

broker-deposito-minimo

Scegliere un broker non è facile. Il mercato è pieno di intermediari onesti, sinceramente intenzionati a rendere agevola la vita dei trader, e altri che si pongono tutt’altro obiettivo. Anche quando ci si trova di fronte a un broker onesto, non è detto che sia quello che fa al caso nostro. Sono molti gli elementi che vanno considerati. Tra questi, spicca il deposito minimo.

Non basta scegliere l’intermediario che offre la cifra più bassa. La questione è più complessa e ha a che fare con altre problematiche. Ecco una panoramica sui depositi minimi, e sui broker che mettono a disposizione offerte molto convenienti.

Opzioni Binarie: come sconfiggere l’ansia da trading

ansia-trading

Il trading è un’attività che non coinvolge solo il vasto ambito della tecnica. Non basta essere “bravi” per riuscire a guadagnare investendo nei vari mercati speculativi.

Il profitto è anche una questione di testa e di personalità. Ciò vale soprattutto quelle tipologie di investimento ad alto rischio, come le opzioni binarie, che espongono il trader a sollecitazioni emotive non indifferenti. Uno dei fenomeni “personali” che più spesso si verifica è la cosiddetta “ansia da trading”.

In minime dosi, è fisiologica e sopportabile. Se non tenuta a bada, tuttavia, rischia di giocare un ruolo decisivo e negativo sulla propria carriera di trading. Traderpedia, da sempre attento a queste dinamiche, suggerisce un vademecum per evitare l’ansia ed eventualmente controllarla.