Materie prime: il 2017 anno della svolta?

materie-prime

Il 2015 è stato l’anno nero delle commodity. L’anno successivo, ossia quello attuale, le materie prime hanno finalmente invertito la rotta, incamminandosi su un sentiero inizialmente moderatamente rialzista poi decisamente rialzista.

E’ sufficiente guardare alle vicissitudine del petrolio, che dopo il baratro, e grazie a un pesante taglio della produzione, è riuscito a risalire. Certo, vi è anche lo zampino della Cina, che ha stimolato nuovamente la domanda dopo un paio di anni caratterizzati da un atteggiamento più ambiguo.

Ad ogni modo, sarà il 2017 l’anno del boom delle materie prime. Ne è certo Goldman Sachs, che suggerisce, a breve, l’inizio di un forte ciclo rialzista. Una opinione, questa, che si è concretizzata nella decisione di stabilire il target a tre mesi sul 9%, il target a sei mesi sull’11%.

Banche centrali, meeting di dicembre: cosa devono aspettarsi i trader binari

banche-centrali

Dicembre sarà un mese ricco di meeting delle banche centrali. I maggiori istituti finanziari continentali e nazionali saranno chiamati a decidere della politica monetaria, con pesanti ripercussioni – certo indirette, sulle attività di trading.

Chi investe nelle opzioni binarie e utilizza in particolar modo i sottostanti valutari dovrebbe prestare molta attenzione a quanto verrà deciso nelle riunioni. Ecco una previsione, meeting per meeting.

L’oro nel 2017: indicazioni per i trader delle opzioni binarie

oro-prezzo

L’oro, nonostante un’ascesa delle valute come merce di scambio, rappresenta ancora un oggetto di investimento molto apprezzato.

Non stupisce, quindi, che molti trader delle opzioni binarie lo utilizzino come sottostante. Negli ultimi mesi l’oro è stato al centro di un trend ribassista come raramente se ne sono visti nella sua storia recente.

Per quanto durerà questo processo di indebolimento? Il 2017 si prospetta un anno molto particolare in questo senso. Ecco qualche indicazione per i trader delle opzioni binarie e per chi, in generale, investe nel prezioso metallo.

Auto opzioni binarie: cosa sono e come sfruttarle

software per analisi tecnica

Il trading binario mette a disposizione degli utenti numerose opportunità. Certo è un “luogo” molto rischioso, nel quale il pericolo di perdere il proprio capitale è dietro l’angolo.

Ma è innegabile: con le opzioni binarie è possibile guadagnare molto. Il problema è come coglierle nella loro interezza, queste opportunità. Per sfruttare ogni singolo movimento (e momento) del mercato bisognerebbe passare ore e ore a tradare.

Una impresa titanica, forse addirittura impossibile. Esiste, tuttavia, uno strumento che consente di fare questo, di investire nelle operazioni binarie 24 ore su 24 ore: le auto opzioni binarie.

Broker opzioni binarie: l’importanza dell’assistenza

broker-deposito-minimo

La scelta del broker opzioni binarie rappresenta un passaggio fondamentale, soprattutto per i neofiti. Le speranze di profitto dipendono, infatti, dall’efficacia dell’intermediazione. D’altronde, i broker rappresentano l’unico contatto che l’utente ha con il mercato reale. Scegliere un buon broker non è affatto difficile.

E’ necessario, tuttavia, evitare di farsi influenzare da alcune concezioni sbagliate. Una di quelle riguarda la parte economica. Si tende infatti a conferire eccessiva importanza ai costi. Se un broker offre spread o commissioni basse, rendimenti elevati (come nel caso del trading binario), allora è un buon broker.

Corsi trading online: come riconoscere i migliori

corsi-trading-online

Il trading online, opzioni binarie compreso, è un’attività che espone a diversi rischi e che presenta numerose difficoltà. L’unica arma a disposizione del trader, oltre a una solida base caratteriale, è la preparazione. Conoscere è il segreto per frequentare i mercati con profitto.

Solo i trader che posseggono un vasto bagaglio di conoscenze sono in grado di sfruttare le opportunità, contenere i rischi e, in parole povere, ascriversi alla categoria dei trader vincenti. Il problema principale risiede nell’assenza di canali ufficiali.

Ciascun trader è, in fondo, un autodidatta. Per tale motivo occorre cogliere l’occasione al volo quando a erogare la formazione è un ente più o meno autorevole.

Il prezzo del petrolio nell’era Trump: il parere degli analisti

trump-petrolio

La presidenza Trump rischia di mettere in discussione molte certezze e di dare il via a un nuovo corso economico e finanziario. E’ inevitabile: in questo processo verranno coinvolti anche i mercati. Anche perché le sue scelte segneranno una forte discontinuità con l’amministrazione Obama.

Lo scenario deve essere dunque valutato con attenzione dai trader, compresi quelle delle opzioni binarie: la politica trumpiana rischia di influenzare nettamente i prezzi di alcuni sottostanti frequentemente utilizzati. Uno su tutti, il petrolio. L’oro nero potrebbe intraprendere un percorso del tutto diverso da quello previsto, dal momento che le previsioni erano stato effettuate sulla base di una Hillary Clinton vincitrice.

Opzioni binarie: come sopravvivere al rischio truffa

truffe-opzioni-binarie

Le opzioni binarie non godono di una reputazione totalmente positiva presso la gente comune. E’ opinione condivisa, infatti, che siano un ricettacolo di truffe e imbrogli e che chiunque vi si cimenti sia destinato a perdere il proprio capitale.

Ovviamente, tutti i trader sanno che non è così ma sanno anche che, in un certo senso, queste accuse sono giustificate. Il motivo è semplice: le mele marce nel trading binario esistono come in qualsiasi altro posto, peccato che in questo caso riescano ad acquisire una visibilità notevole.

La loro forza pubblicitaria, infatti, è particolarmente intensa e in grado di soverchiare non solo in termini qualitativi quella dei broker onesti, come ad esempio IqOption, uno dei pochi broker regolamentati di cui si parla molto bene in giro e dove non si leggono recensioni negative.

Opzioni binarie lungo termine: i vantaggi

lungo-termine

Tradare con le opzioni binarie vuol dire profondere nella propria attività di investimento speculativo competenze, risorse intellettuali e psicologiche. Lungi dall’assomigliare – come qualche detrattore accusa – al gioco d’azzardo, impongono un lavoro di analisi e un approccio strategico.

Una delle prime decisione che il trader deve assumere riguarda l’orizzonte temporale. Deve scegliere, in estrema sintesi, la scadenza delle opzioni binarie. Le alternative, volendo semplificare, sono due: le opzioni binarie lungo termine o le opzioni binarie breve termine.

Opzioni binarie: come sfruttare i meeting della banche centrali

draghi-quantitative-easing

Di fondamentale importanza, per i trader di qualsiasi tipologia, sono i market mover. Dunque anche chi investe nelle opzioni binarie deve fare i conti con i market mover. Tra quelli più potenti spiccano le riunioni delle banche centrali. Giocano un ruolo fondamentale per almeno due motivi.

In primo luogo, producono decisioni che impatto materialmente nei mercati. Certo, a un livello più o meno diretto. Le banche centrali, detenendo il potere monetario, sono in grado di restringere o allargare la massa monetaria, influenzando in modo determinante la domanda e l’offerta, quindi i prezzi.