Opzioni binarie: il legame tra scadenze e time frame

Trading opzioni binarie consigli per iniziare

Le opzioni binarie consentono di praticare in tutta sicurezza, e con estrema semplicità, il trading veloce, altrimenti detto scalping. E’ sufficiente, in linea teorica, prendere in considerazione opzioni binarie dalla scadenza minima, magari inferiore ai trenta minuti.

Nella pratica la questione è decisamente più complessa e coinvolge anche altri elementi. Per esempio, il time frame. Con questo termine si indica il “passo” del grafico. Se il time frame è M1, per esempio, il grafico restituisce i prezzi rilevati ogni 60 secondi.

Opzioni binarie e analisi grafica: info utili

gbp1

Il trading delle opzioni binarie, per essere frequentato con profitto, impone un approccio che si fonda sullo studio e sull’analisi. Esistono svariate tipologie di analisi, ognuna delle quali prende in considerazione specifici elementi. Un tipo di analisi spesso trascurata ma che nella sua semplicità può dare tanto è l’analisi grafica.

Per analisi grafica si intende lo studio dei grafici allo scopo di individuare alcune conformazioni – appunto – di natura grafica specifiche e in grado di fornire segnali e dare indicazione sui futuri movimenti di prezzo.

Guida alle Bande di Bollinger

bande-di-bollinger

Le Bande di Bollinger costituiscono un indicatore molto utilizzato dai trader di ogni grado ed esperienza. Riescono a coniugare, infatti, una grande facilità di utilizzo con una certa affidabilità di fondo.

L’indicatore si chiama così in onore del suo ideatore, il trader John Bollinger, che qualche decennio fa ha messo a frutto il lavoro di un ricercatore basato sull’individuazione delle fasce di negoziazione intorno al prezzo corrente.

Le Bande di Bollinger sono valide anche se utilizzate da sole, tuttavia la loro efficacia aumenta notevolmente se impiegato in associazione a indicatori quali il MACD e lo stocastico.

Opzioni Binarie: cosa suggeriscono gli ultimi meeting della banche centrali

banche-centrali

Dicembre è un mese tradizionalmente ricco, in termini di meeting della banche centrali. Gli ultimi appuntamenti dei massimi istituti finanziari ricoprono un ruolo molto importante poiché, oltre a diramare le decisioni di politica monetaria, forniscono un orientamento sull’anno che verrà.

Questa volta analisti e investitori hanno assistito a un fenomeno “interessante”, che non si vedeva da molto tempo: la corrispondenza quasi perfetta tra previsioni e realtà. Tutto, o quasi, è andato secondo i piani e secondo le aspettative. Ciò dovrebbe rappresentare uno spunto di riflessione per i trader delle opzioni binarie, soprattutto di quelli che utilizzano le valute come sottostante.

Opzioni binarie: l’importanza dello studio

alchimista

Il trading delle opzioni binarie è oggetto di critiche, soprattutto provenienti dai media, a causa di una sua presunta simiglianza con il mondo delle scommesse.

E’ accusato, infatti, di non essere un’attività di investimento, benché speculativo, bensì di azzardo, e quindi potenzialmente ricettacolo di truffe e imbrogli. Le mele marce ci sono ovunque, quindi anche anche nelle opzioni binarie, ma il punto è un altro.

Il trading binario ha la stessa dignità del Forex, del mercato azionario, obbligazionario etc. per almeno due motivi. In primo luogo, è stato sdoganato dalla Cysec, l’ente regolatore più importante del mondo.

Materie prime: il 2017 anno della svolta?

materie-prime

Il 2015 è stato l’anno nero delle commodity. L’anno successivo, ossia quello attuale, le materie prime hanno finalmente invertito la rotta, incamminandosi su un sentiero inizialmente moderatamente rialzista poi decisamente rialzista.

E’ sufficiente guardare alle vicissitudine del petrolio, che dopo il baratro, e grazie a un pesante taglio della produzione, è riuscito a risalire. Certo, vi è anche lo zampino della Cina, che ha stimolato nuovamente la domanda dopo un paio di anni caratterizzati da un atteggiamento più ambiguo.

Ad ogni modo, sarà il 2017 l’anno del boom delle materie prime. Ne è certo Goldman Sachs, che suggerisce, a breve, l’inizio di un forte ciclo rialzista. Una opinione, questa, che si è concretizzata nella decisione di stabilire il target a tre mesi sul 9%, il target a sei mesi sull’11%.

Banche centrali, meeting di dicembre: cosa devono aspettarsi i trader binari

banche-centrali

Dicembre sarà un mese ricco di meeting delle banche centrali. I maggiori istituti finanziari continentali e nazionali saranno chiamati a decidere della politica monetaria, con pesanti ripercussioni – certo indirette, sulle attività di trading.

Chi investe nelle opzioni binarie e utilizza in particolar modo i sottostanti valutari dovrebbe prestare molta attenzione a quanto verrà deciso nelle riunioni. Ecco una previsione, meeting per meeting.

L’oro nel 2017: indicazioni per i trader delle opzioni binarie

oro-prezzo

L’oro, nonostante un’ascesa delle valute come merce di scambio, rappresenta ancora un oggetto di investimento molto apprezzato.

Non stupisce, quindi, che molti trader delle opzioni binarie lo utilizzino come sottostante. Negli ultimi mesi l’oro è stato al centro di un trend ribassista come raramente se ne sono visti nella sua storia recente.

Per quanto durerà questo processo di indebolimento? Il 2017 si prospetta un anno molto particolare in questo senso. Ecco qualche indicazione per i trader delle opzioni binarie e per chi, in generale, investe nel prezioso metallo.

Auto opzioni binarie: cosa sono e come sfruttarle

software per analisi tecnica

Il trading binario mette a disposizione degli utenti numerose opportunità. Certo è un “luogo” molto rischioso, nel quale il pericolo di perdere il proprio capitale è dietro l’angolo.

Ma è innegabile: con le opzioni binarie è possibile guadagnare molto. Il problema è come coglierle nella loro interezza, queste opportunità. Per sfruttare ogni singolo movimento (e momento) del mercato bisognerebbe passare ore e ore a tradare.

Una impresa titanica, forse addirittura impossibile. Esiste, tuttavia, uno strumento che consente di fare questo, di investire nelle operazioni binarie 24 ore su 24 ore: le auto opzioni binarie.

Broker opzioni binarie: l’importanza dell’assistenza

broker-deposito-minimo

La scelta del broker opzioni binarie rappresenta un passaggio fondamentale, soprattutto per i neofiti. Le speranze di profitto dipendono, infatti, dall’efficacia dell’intermediazione. D’altronde, i broker rappresentano l’unico contatto che l’utente ha con il mercato reale. Scegliere un buon broker non è affatto difficile.

E’ necessario, tuttavia, evitare di farsi influenzare da alcune concezioni sbagliate. Una di quelle riguarda la parte economica. Si tende infatti a conferire eccessiva importanza ai costi. Se un broker offre spread o commissioni basse, rendimenti elevati (come nel caso del trading binario), allora è un buon broker.