AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Analisi Tecnica: il problema delle Aree Congestionate dei Prezzi

congestione prezzi

Uno dei principi dell’analisi tecnica rivela che i prezzi sono sempre inseriti all’interno di un trend. Questo può essere ribassista, rialzista e laterale. Se i primi due non comportano grossi problemi di interpretazione (è meglio vendere nel primo caso e acquistare nel secondo caso), qualche grattacapo lo crea il trend laterale. Il problema principale relativo ai trend laterali è che molto spesso non si palesano, non emergono con evidenza.

Tutto dipende sia dal timeframe e dal periodo che si prende in considerazione. Un trend apparentemente ribassista potrebbe essere inserito in un trend laterale, visibile solo se si “allarga il campo”. Un’altro problema riguarda la formazione delle aree congestionate dei prezzi.

Cosa sono le aree congestionate dei prezzi

Le aree congestionate dei prezzi sono quelle porzioni di grafico che suggeriscono un movimento laterale, che si sviluppa all’interno di un range, oltre il quale il prezzo ha molta difficoltà a posizionarsi. In breve, è una situazione di stallo, ma stallo per così dire “dinamico”. All’interno del range, infatti, può accadere qualunque cosa. Sono tre gli elementi che caratterizzano le aree congestionate dei prezzi.

Mancanza di una direzione precisa. E’ ovvio: le aree congestionate sono determinate in primo luogo dalle fasi di lateralità, dunque la caratteristica principale è l’assenza di un trend ribassista o rialzista.

Calo dei volumi. Il calo si accentua mano a mano che l’area congestionata si sviluppa ed è un sintomo ulteriore dell’indecisione degli investitori.

Segnali contraddittori. E’ la principale caratteristica che distingue le aree congestionate da semplici movimenti laterali. All’interno del range il prezzo si muove liberamente, dando adito a dei fraintendimenti.

I pericoli delle aree congestionate dei prezzi

Il maggiore pericolo che deriva dalle aree congestionate è la loro capacità di ingannare il trader. Se è vero che all’interno delle aree si registra sempre una certa volatilità, non c’è dubbio sul fatto che possano dare vita a segnali contraddittori. Da questo punto di vista, persino l’analisi tecnica rischia di fallire. Ma una soluzione c’è: semplicemente, affidarsi non solo agli indicatori ma prediligere lo sguardo di insieme, e uno studio attento al grafico.

Insomma, tornare al prezzo è l’unico modo per riuscire a individuare immediatamente un’area congestionata. D’altronde, dal punto di vista prettamente estetico, non sussistono grandi difficoltà: le aree riproducono sempre un rettangolo. Più supporti e resistenze sono lontani l’uno dall’altra, maggiore è l’altezza del rettangolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *