AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Broker e Sponsorizzazione: il caso 24Option

La sponsorizzazione è uno strumento classico dell’advertising. Consente di associare il proprio brand a un evento o un personaggio in grado di trasmettere valori positivi, oltre che visibilità. Tutti i tipi di brand possono usufruire della sponsorizzazione, sebbene in alcuni campi sia diffusa o assente.

Tra questi, c’è il trading. Non sono molti i broker che sponsorizzano “qualcosa”. La mosca “più bianca” prende il nome di 24Option. Questo rappresenta un caso emblematico di come la sponsorizzazione possa giovare anche al mondo del trading.

24Option e lo sport

A molti internauti non sarà sfuggito il legame sempre più stretto tra la Juventus e 24Option. Il broker è diventato sponsor di una squadra di calcio (uno dei tanti almeno, dal momento che quello ufficiale è Jeep). Un’iniziativa che è stata in qualche modo replicata: è notizia recente che 24Option sia per sponsorizzare un grande campione del tennis, Boris Becker. 

L’intento è sfruttare quanto di buono può offrire lo strumento della sponsorizzazione. Si parla di vantaggi soprattutto in termini di visibilità, com’è normale che sia in tutti gli ambiti, non solo nel trading. E’ inevitabile che 24Option, sponsorizzando la Juventus, abbia puntato un mercato enorme di persone: i tifosi della squadra bianconera. Insomma, si cerca di sfruttare la popolarità della realtà sponsorizzata. E’ però anche una questione di reputazione: il meccanismo della sponsorizzazione consente di trasferire i valori da un oggetto all’altro, in modo da migliorare – o modificare – la percezione che il cliente è del brand.

Alla luce di questi benefici, risulta ovvia la strategia di 24Option. In primo luogo, il suo obiettivo è di differenziarsi in un panorama affollato come quello dei broker. Nonostante sia comunque riconosciuto come l’intermediario migliore, ha inteso distinguersi ulteriormente, in modo da creare una frattura tra sé e gli altri. Lo ha fatto, molto banalmente, adottato lo strumento sponsorship, che invece viene totalmente (o quasi) ignorato dagli altri broker. In secondo luogo, ha voluto appropriarsi dei valori positivi della Juventus, che guarda caso farebbero comodo a tutti i broker: l’essere vincente, la sportività (necessaria in un modo accusata di truffa), l’unicità. In teoria, la Juventus sta al calcio come 24Option sta al trading binario.

Ad ogni modo, tutto ciò rientra all’interno di una strategia ancora più grande che punta a diffondere il messaggio “24Option è unico“, e che si declina anche da un punto di vista del prodotto, che offre funzioni particolari e uniche, come i contest e i social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *