AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Come migliorare i risultati nel trading binario

trading binario

Come in ogni attività lavorativa, anche nell’attività di trading online in opzioni binarie è possibile migliorare. Se sei un trader alle prime armi o un trader già esperto puoi sicuramente migliorare i risultati che derivano dalla tua attività di trading.

Se ora ti stai chiedendo com’è possibile farlo, ti basta continuare a leggere la nostra guida. Le regole da seguire per migliorare i risultati nel trading binario sono poche e semplici, basta leggerle con attenzione ed applicarle in modo rigoroso.

4 regole da seguire per migliorare i tuoi risultati

1º Regola: osservare e verificare lo storico dei segnali

Ogni strategia ha dei segnali di trading, il segreto è studiare attentamente le oscillazioni di mercato e valutare quante e quali sono state positive o negative. Per fare ciò basta scegliere l’indicatore e visualizzare il relativo storico.

2º Regola: svolgere una seria attività di trading

Il trading online in opzioni binarie non è un hobby, ma un vero e proprio lavoro. Come la gran parte delle attività lavorative bisogna iniziare il proprio lavoro nelle ore mattutine, questo perché il mercato è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00.

Per poter avere successo nel trading online bisogna iniziare quotidianamente con il piede giusto. Questo significa analizzare, prima di ogni cosa, il mercato ed in particolare gli asset che hai scelto di utilizzare, le relative pubblicazioni macroeconomiche, segnare i pivot point, i supporti e le resistenze. Dopodiché sei pronto ad applicare la strategia che ritiene più consona al tuo investimento.

3º Regola: prefissarsi un guadagno ed una perdita giornaliera

E’ importante non lasciarsi prendere dalle emozioni, positive o negative che siano. Prefissarti un guadagno ed una perdita massima giornaliera ti aiuterà a essere più razionale nella tua attività di trading online in opzioni binarie. Anche se hai ottenuto un notevole guadagno, non devi lasciarti trasportare dall’entusiasmo perché potrebbe comportare un grosso rischio; così come se hai conseguito una consistente perdita, non devi far si che questo diventi motivo di delusione, perché potrebbe compromettere il resto della tua attività di trading.

4º Regola: inizialmente scegliere solo 3 asset

Se sei un trader alle prime armi, e se non conosci bene il mercato ti consigliamo di scegliere solo 3 asset, in modo da riuscire con il tempo a conoscere quelli che sono i movimenti degli asset specifici.

Ad esempio, nel mercato azionario sono presenti particolari azioni che tendono a salire e a scendere in modo ciclico e in condizioni particolari. Come le azioni della Apple, che tendono sempre a salire quando si iniziano a sentire i primi rumors dei nuovi dispositivi, a stabilizzarsi nel momento della conferenza e infine a scendere, o a continuare a salire, nel momento dell’immissione nel mercato del prodotto. Osservando i grafici puoi renderti conto di tutto ciò, quindi se hai una certa conoscenza storica di quell’asset.

Alcuni broker offrono addirittura 180 asset, ti renderai conto che non è possibile avere la giusta conoscenza di tutti gli asset, poiché non puoi analizzarli in modo preciso in un solo giorno, è quindi meglio focalizzarsi, inizialmente, su tre asset, appartenenti però a tre mercati diversi. Ad esempio puoi scegliere un asset relativo al mercato forex, in tal caso ti risulterebbe più conveniente scegliere l’euro/dollaro, poiché è quello più volatile e che presenta le maggiori occasioni di trading giornaliere, un asset relativo alle materie prime, come il petrolio, e poi un asset relativo al mercato azionario, e quindi scegliere un’azione di un azienda abbastanza famosa in cui sono investiti molti capitali, come le azioni Facebook, Google o della Apple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *