AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Conviene utilizzare le opzioni a breve scadenza?

opzioni 60 secondi

Le opzioni binarie, nate da pochissimo tempo, sono state ideate proprio per fare questo: guadagnare speculando anche sulle più piccole oscillazioni del mercato, per questo le opzioni a lunga scadenza sono state inventate solo recentemente al fine di apportare maggiore varietà nelle possibilità di investimento.

Come ben saprai, le opzioni binarie si differenziano, dalle opzioni tradizionali (link), per la data di scadenza. Possiamo dividere le opzioni binarie in due grandi gruppi:

  • le opzioni binarie a breve scadenza
  • le opzioni binarie a lunga scadenza

Le opzioni binarie a breve scadenza possono avere un termine di:

  • 30 secondi
  • 60 secondi
  • 120 secondi
  • 5 minuti

Le opzioni binarie a lungo termine possono avere una scadenza:

  • oraria
  • giornaliera
  • settimanale
  • mensile
  • annuale

Come avrai ben capito, in questo articolo vogliamo parlarti delle opzioni binarie a breve scadenza, ma soprattutto se convenga o meno utilizzarle. Domanda lecita, anche se la risposta è chiara: si, certamente, se sai come farlo!

Le opzioni binarie dette a breve o brevissima scadenza, come ti abbiamo già detto, sono quelle a 30, 60, 120 secondi e 5 minuti. E’ proprio questo tipo di opzioni che permette di sfruttare anche le più piccole oscillazioni del mercato per trarne alti profitti nel minor tempo possibile per questo una delle strategie più utilizzate è senza dubbio lo scalping .

Il successo nel trading binario con le scadenze più ristrette sta nella ripetizione di più operazioni vincenti anche partendo da poco capitale e quindi guadagnando poco, a fine giornata però sommando tutte le operazioni vincenti vedrai come il payout delle operazioni a brevissima scadenza ti sembrerà attraente.

Quindi è fondamentale una gestione oculata del capitale che deve prevedere un rischio per singolo investimento del 5%, si tratta di un rischio molto basso, in pratica partendo da un capitale mettiamo dell’ammontare di 100€ potrai investire in un trade al massimo 5€.

Il vantaggio di una gestione di questo tipo è che in questo modo non potrai mai subire grosse perdite pur ottenendo guadagni relativamente piccoli. Ti consiglio di seguire gli indicatori di mercato e di applicare una precisa strategia, potrai così chiudere positivamente la maggior parte degli investimenti effettuati.

Facciamo un esempio pratico partendo sempre da quei famosi 100€, con un capitale a disposizione per operazione di 5€ potrai aprire 20 posizioni, seguendo una strategia ed i giusti indicatori di mercato sarai in grado di chiudere in positivo come minimo il 60% delle opzioni binarie, quindi 12. Se 12 operazioni sono andate a buon fine avrai guadagnato 45€, se ci metti che i principali broker offrono anche un rimborso di circa il 15% sulle opzioni in perdita il gioco è fatto. Le strategie a supporto di questo tipo di opzioni sono tante, come la strategia dei supporti e resistenze oppure dell’iper-comprato e iper-venduto) starà solo a te scegliere quella che preferisci per iniziare a guadagnare.

Buon Trading!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *