AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Double Down Strategia per opzioni binarie. Di cosa si tratta?

strategia double down

Le opzioni binarie si prestano a molti tipi di strategia, anche quelle che nessuno mai immaginerebbe concepibili.

La creatività viene prima di ogni cosa e persino voi stessi potreste pensarne di nuove.

Tuttavia, su internet, a volte vengono proposte strategie, come la Double Down, che definire bizzarre è veramente riduttivo, eppure, basterebbe un minimo di lucidità mentale per accorgersi che di funzionante hanno davvero poco.

La strategia Double Down per opzioni binarie si sviluppa in questo modo: Bisogna proporzionare l’impiego di capitale non esponendosi eccessivamente (assenza rischio effetto leva).

La strategia Double-Down possiamo illustrarla come segue:

doubledown

Ecco cosa prevede la strategia:

  • Teniamo d’occhio il calendario economico della nostra piattaforma di trading binario. Cosa è un calendario economico? E’ un report giornaliero che riporta, in corrispondenza di ogni data ed orario, eventuali appuntamenti per comunicazioni ufficiali (ad es. annuncio di politica monetaria Bce). Tutti i broker di opzioni binarie mettono a disposizione dei propri clienti un calendario economico. Dobbiamo distinguere, invero, tra notizie a 3 tori, 2 tori o 1 toro, a seconda del loro possibile impatto sul mercato.
  • Diamo per assodato che non siamo in grado di capire veramente in che direzione reagirà il mercato alla notizia, se al rialzo o al ribasso, quindi acquistiamo contemporaneamente per la stessa scadenza e per lo stesso asset opzioni binarie sia call che put.
  • Osserviamo bene la direzione che sembra avere il mercato e ci muoviamo di conseguenza. Vediamo, ad esempio, nel grafico sovrastante che il mercato reagisce al ribasso, e quindi acquistiamo un’altra put. Alla fine abbiamo guadagnato due volte controbilanciando la perdita iniziale?

Chiaramente tale approccio strategico è un po’ semplificato ma parte dal presupposto che in alcune fasi di mercato cruciali poca importanza hanno gli altri aspetti del trading e ciò che conta è solamente la sfiammata del mercato, sul fronte dei rumours economici, ed è quella che prevarrà seppur per un lasso limitato.

Funziona la strategia Double Down?

Beh, sembra davvero tutto troppo facile e funzionante alla perfezione, ed infatti la strategia non funziona, o almeno, non avrebbe senso metterla in pratica. Per capire quanto sostengo, basta fare un esempio che metta a confronto il profitto (ed eventualmente la perdita) che si otterrebbe dalla strategia Double Down, rispetto all’ipotesi di non metterla in pratica.

Ipotizziamo di investire 100€ su ogni posizione, di ricevere un payout dell’80% in caso di vittoria, e di perdere il 100% del capitale nell’ipotesi di sconfitta.

Ipotesi con la strategia Double Down

Apriamo una posizione call, investiamo 100€

Apriamo una posizione put, investiamo altri 100€

Apriamo una terza posizione a seconda dell’andamento del trend in atto, investiamo 100€ su call o put.

Esiti possibili:

Vinciamo 2 posizioni e ne perdiamo 1 (in questo caso il guadagno netto sarebbe di 80€ + 80€ -100€ = 60€)

Vinciamo una sola posizione e ne perdiamo 2 (in questo caso la perdita netta sarebbe di 100€ + 100€ – 80€ = 120€)

Ipotesi senza strategia Double Down

Apriamo una sola posizione di 100€, call o put a seconda del trend in atto, in breve passiamo alla seconda fase della strategia Double Down senza mettere in pratica la prima fase (quella che vede l’acquisto contemporaneo di due opzioni contrappose, call e put).

Esiti possibili:

Vinciamo la posizione, il guadagno netto è di 80€

Perdiamo la posizione, la perdita netta è uguale al totale del capitale impiegato nella posizione, quindi 100€

Come si nota facilmente, in entrambi i casi, sia che perdiamo, sia che vinciamo, è comunque più conveniente non mettere in pratica la strategia Double Down.

In conclusione, la strategia Double Down è una C….. Pazzesca (per questa definizione mi sono ispirato al famoso film di Paolo Villaggio), e non capisco proprio quale mente geniale possa averla escogitata, senza considerare che altro genio sarebbe il trader che la volesse mettere in pratica.

Se proprio volete prendere uno spunto dalla strategia, passate direttamente alla seconda fase, quella che vede la possibilità di sfruttare le notizie economiche di un certo peso per sfruttare l’impatto che avrebbero sui prezzi di mercato.

Facciamo un esempio di trading, ipotizzando di prediligere la valuta nipponica per l’investimento. Quando apre la borsa di Tokyo? Questa è una delle piazze che presentano il minore grado di liquidità e che aprono quando le altre borse sono chiuse, ma non per questo poco interessante. Tokyo apre alle 01:00 italiane e chiude alle 10:00 ed è tra le più ambite ed adatte ad approcci semplificati, così come l’abbiamo visto sopra.

Vediamo, infatti, sul calendario economico che le nostre previsioni partono ben presto:

calendario economico

Chi d’altronde vuole investire nel Sol Levante deve scegliere orari differenti da chi investe nella borsa di Londra e via dicendo.

Perché Tokyo è adatta per approcci semplificati, più di altre piazze valutarie? Semplice, il solo fatto che apre quando le altre borse sono chiuse ci facilita di non poco il compito, dato che possiamo isolarci da altre variabili che potrebbero avere l’impatto sulle determinanti prezzo. Quindi, anche un market mover a 1 toro qui è significativo quanto un market mover a 3 tori in un mercato caratterizzato da alta liquidità ed elevati volumi di negoziazione.

Perché c’è poca negoziazione? Soprattutto per lo “spread” poco interessante che rende attraenti altre valute ma questo interessa il forex e non i traders in opzioni binarie che, viceversa, un pensierino all’area asiatica lo fanno.

In questo caso, se la scadenza lo rende possibile, e ci troviamo con un massimo 15-30 minuti di scarto dall’annuncio.

Giusto per rendervi l’idea di quanto possa essere importante la semplicità previsionale con le valute nipponiche, eccovi un chiaro sprint unidirezionale, quando è chiusa Wall Street, in attesa dell’apertura della borsa di Tokyo alle 1:00

esempio optionfair

Per tale motivo, al fine di garantire un rendimento del 73% su tale opzione, OptionFair offre tale asset su una medio/lunga scadenza. Ma è possibile in alcune circostanze o fasi di mercato più dinamiche trovare delle interessanti “puntate” intraday, assolutamente imperdibili.

Chiaramente, granparte degli investitori prediligono gli orari o di prima mattina, intorno alle 9:00 perché alle 10:00 apre la borsa di Londra, o di primo pomeriggio perché alle 14:00 apre Wall Street e sappiamo l’effetto che Wall Street, di solito, ha sui mercati.

2 Responses to Double Down Strategia per opzioni binarie. Di cosa si tratta?

  1. Max ha detto:

    Complimenti per l’interessante articolo!! Forse sbaglio, ma volevo far notare che, se sull’opzione delle due in perdita ci fosse un ritorno del 30% sul capitale o in ogni caso più del 20%, ogni trade fatto con la strategia double down risulterebbe sempre in guadagno, anche se di poco ed a quanto so esistono broker seri che rendono il 30% o più sulle perdite. Mi spiego meglio: ipotizzando 80% sulla vincita e 30 sulla perdita, nella prima totalizzerei 180 euro (100 + 80 di guadagno) e dalla perdente riavrei 30, con un guadagno netto di 10 euro. Grazie della vostra attenzione e ditemi se sbaglio qualcosa.

    • Vale Skaga ha detto:

      Ciao Max,
      Se un broker ti offre il 20% o il 30% sulla perdita, di contro ti riduce il payout ad un 50% o 60%, altrimenti sarebbe trobbo bello e troppo semplice generare profitti. Difatti, 80% + 30% da vita ad un 110%, invece, il payout massimo di un broker in genere non supera l’85% con un conto standard, mentre con i conti VIP può arrivate al’89%, che comunque è sempre più basso del 110% teorizzato. Tuttavia, se conosci il broker che offre l’80% come payout e il 20-30% contemporaneamente sulle perdite, sei libero di segnalarlo, agevoleresti noi e tutti gli altri lettori 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *