AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Due esempi di solidi set-up con Pivot Point

trading

Set-up numero 1 : Stiamo osservando un grafico a time frame 15 minuti e disegnamo (o applichiamo) i pivot point a cadenza quotidiana.

Nell’ immagine che segue notiamo che il livello PIVOT 1,26624 è il primo ad essere interessato dal prezzo. Infatti il prezzo è entrato a contatto con il livello segnato in blu, che corrisponde proprio al livello pivot, il momento è sottolineato dall’ ellisse arancione la quale mette in risalto una candela rialzista che dopo aver testato il pivot ha un rimbalzo verso il basso.

A questo punto, in noi deve scattare un allarme che ci spinga ad osservare con particolare attenzione l’ evoluzione imminente del mercato, alla ricerca di un segnale confermativo che ci convinca ad aprire una posizione ribassista ( comprare una PUT) .

Basta attendere due candele per veder realizzare la nostra ricerca, il mercato infatti va a ritestare il livello reagendo nuovamente con un rimbalzo deciso verso il basso, momento sottolineato dall’ ellissi azzurra e dalla freccia.

Se andiamo ad analizzare il significato intrinseco di questo movimento emerge chiaramente la natura confermativa della candela, i traders precoci e brillanti hanno già intuito lo sviluppo del mercato e hanno aperto le loro operazioni ribassiste durante la candela evidenziata dall’ ellissi azzurra, non serve molto tempo però per convincere anche i traders più conservativi e accorti, i quali preferiscono attendere un segnale di conferma più che il segnale in se, momento che arriva appunto in corrispondenza della freccia, notate infatti che la candela successiva aumenta in modo deciso la sua estensione, prova che anche la seconda categoria di traders è entrata a mercato con operazioni a ribasso.

Clicca per ingrandire

Set-up numero 2: Stiamo sempre osservando un grafico con disegnati i pivot point a cadenza giornaliera, in questo caso quello che notiamo è un’ improvvisa e decisa discesa del prezzo, sottolineata dall’ ellissi a sfondo azzurro, la domanda che dobbiamo porci è la seguente: dove andrà a fermarsi?

Lo scopo di questo quesito però non sarà dare una risposta precisa in modo tale da aprire un’ operazione contraria a quel movimento, in questo caso rialzista, assolutamente, mai andare contro l’ inerzia del momento, su 1 operazione dove riusciamo a fare il colpaccio, altre 9 le manderemo in perdita, lo scopo della risposta sarà proprio quello di invertire questo rapporto, indovinare 9 volte e perderne 1.

L’ idea di fondo è questa : “ok, sembra che io sia arrivato tardi a questa stazione, ma questo treno non voglio perderlo, andiamo a prenderlo alla prossima fermata!”.

Le fermate capite da soli, sono punti particolari del grafico, supporti o resistenze, indicatori o, come in questo caso, pivot point. Inizialmente il treno (prezzo) sembra che non abbia alcuna intenzione di fare una fermata dal nostro livello S1, e se così fosse, dovremmo metterci il cuore in pace, meglio perdere un treno che salire quando ormai è in dirittura d’ arrivo.

Ma evidentemente molti traders sono un po’ ritardatari come noi e non ci stanno proprio a non salire almeno sull’ ultimo vagone, ecco allora che il prezzo mostra un rallentamento per raccogliere chi ha il coraggio di montare in corsa, attenzione però, a noi sta bene essere ritardatari ma non vogliamo essere fessi, quindi è importante evitare che il treno torni direttamente indietro, infondo non possiamo sapere se quello che stiamo osservando è semplicemente una fermata o direttamente un capolinea.

Per cui, a rischio di perdere nuovamente la ripartenza, attendiamo che ci venga comunicata la direzione del treno, ed ecco, puntuale come non mai la candela sottolineata dall’ ellissi arancione, un pattern di inversione, proprio in corrispondenza del livello che stavamo osservando, ok questo è quello che ci serviva, saliamo sul treno e godiamoci il viaggio.

La candela successiva potrebbe farci sudare freddo per qualche istante, ma non è altro che l’ultimissima chiamata del capotreno prima di ripartire.

clicca per ingrandire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *