AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Fare Scalping con le Opzioni Binarie è possibile?

Lo Scalping è un insieme di tecniche di trading che consentono, se realizzate con perizia, di acquisire guadagni di breve entità ma numerosi. Il principio fondante consiste nell’apertura e nella chiusura dei trade in modo piuttosto frenetica, anche a un ritmo di pochi minuti o di qualche decina di secondi.

E’ una tecnica appannaggio soprattutto dei più esperti, dal momento che richiede alcune competenze specifiche, una grande esperienza e capacità di reggere alle sollecitazioni emotive. Lo Scalping è salito alla ribalta di recente, quando da tecnica di nicchia è riuscita a conquistare una fetta al pubblico, grazie soprattutto alla diffusione del suo utilizzo nel mercato valutario, il cosiddetto Forex.

Lo Scaping “binario”

Lo Scalping può rappresentare un approccio molto redditizio. E’ lecito chiedersi, quindi, se non esiste una versione valevole anche per le opzioni binarie. Alcuni elementi che contraddistinguono il trading binario potrebbero fare pensare a una impossibilità di fondo. In primo luogo, nel trading binario non ci sono posizioni da aprire, si acquistano semplicemente opzioni binarie. Secondariamente, non si ha – almeno all’apparenza – nessun potere sulla chiusura di una operazione: le opzioni hanno una loro scadenza, e il trader non può metterci becco. Certo, alcuni broker consentono di chiudere in anticipo o di prolungare, ma si tratta di casi isolati e che comune impongono un pagamento di penali sotto forma di taglio al rendimento.

La questione delle scadenze

Eppure la possibilità di mettere in campo un approccio votato allo Scalping anche nel trading binario esiste. Se è vero che per Scalping si intende il trading veloce, allora è sufficiente focalizzarsi sulle opzioni binarie che hanno una scadenza minima o comunque molto bassa. Certo, i margini di manovra rimangono ristretti ma vengono replicate le dinamiche tipicamente riconducibili allo Scalping vero e proprio. Sono molti i broker a offrire opzioni binarie con scadenza ridotta: si parla addirittura di 60 secondi, anche se basterebbe – per porre in essere i meccanismi di velocità – una scadenza inferiore all’ora.

Gli effetti sono praticamente gli stessi, soprattutto dal punto di vista emotivo. Il trader deve affrontare una certa dose di stress, determinata dalla necessità di prendere decisioni sotto pressione, in modo veloce e accurato. Il trader inoltre è costretto ad operare per piccoli passi, prediligendo guadagni di piccola entità ma frequenti. Insomma lo Scalping è un approccio molto difficile da mettere in campo, e ciò vale per il trading “tradizionale” ma anche per il trading binario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *