AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

La regola di Pareto applicata al trading

regola 80 - 20

Avete mai notato che la maggior parte del denaro del mondo è detenuto da una relativamente piccola minoranza di persone? O, come circa che la maggior parte delle persone tendono a lavorare in brevi periodi di intensa produttività seguiti da periodi più ampi di latenza?

C’è un principio di base che può essere usato per descrivere tali eventi, è noto come il principio di Pareto, o ‘regola dell’ 80 / 20’.

Alcuni di voi potrebbero avere familiarità con la regola 80 / 20, altri invece potrebbero non averla mai sentita nominare. Per quelli di voi che appartengono a questa categoria, vi propongo una piccola introduzione, secondo Wikipedia:

” Nel 1897 Pareto, studiando la distribuzione dei redditi, dimostrò che in una data regione solo pochi individui possedevano la maggior parte della ricchezza. Questa osservazione ispirò la cosiddetta “legge 80/20”, una legge empirica che fu poi riformulata anche da Joseph M. Juran, e che è sintetizzabile nell’affermazione: la maggior parte degli effetti è dovuta ad un numero ristretto di cause (considerando grandi numeri).

La regola 80/20 è popolare tra le vendite, l’economia e molti altri campi. Tuttavia, oggi ci accingiamo a discutere di come si possa applicare al trading e dell’impatto positivo che la “mentalità da 80/20” può avere sulle prestazioni di trading.

Come possiamo applicare la regola 80/20 al trading

Una breve premessa, la regola 80/20 non è una scienza esatta, ma fornisce un modo molto efficace per dare un senso a molti aspetti del trading e aiuta a comprendere come essi siano connessi. Inoltre, tutti i rapporti 80/20 vanno considerati come rapporti approssimativi, l’importante è capirne il principio:

Significa che l’80 % degli output proviene dal 20 % degli input. Come dimostrato Pareto con la sua ricerca questa regola vale in modo approssimativo, in molti casi il rapporto può essere molto più alto.

A dire la verità, trovo che nel trading il rapporto 80/20 sia più verosimile a 90/10 o talvolta addirittura 99/1.

Quante volte avete sentito il 95% dei commercianti fallisce mentre solo il 5% riesce a guadagnare? In realtà come abbiamo già discusso, il rapporto tra i commercianti che fanno i soldi rispetto a quelli che perdono soldi è praticamente impossibile da individuare, ma probabilmente si aggira in un range tra l’75/25 e 90/10. In ogni caso il rapporto è sbilanciato, ecco di seguito una serie di motivi che possono spiegare questi numeri:

80% delle operazioni devono essere semplici, il 20% sono più difficili.

80% dei profitti proviene dal 20% dei contratti.

80% del tempo il mercato non mostra opportunità di trading, il restante 20% sì

80% del tempo non si dovrebbero avere operazioni aperte, il 20% basta.

80% di successo è il risultato diretto della psicologia trading e gestione del denaro, il 20% proviene da strategia / sistema

Proviamo a scavare in ognuno dei punti un po’ più a fondo e a capire come si può iniziare la loro applicazione per il proprio trading e migliorarlo sensibilmente.

80% Semplice, il 20% Difficile

Questo non è facile. La maggior parte di ciò che facciamo come i traders è sedersi davanti al nostro computer e guardare i prezzi salire o scendere o proseguire lateralmente.

Questo non è difficile da fare per gli standard di nessuno, il punto è questo: determinare la direzione del mercato e trovare segnali di trading non è difficile, è la gente che lo rende tale.

La parte difficile del trading sta nel controllare se stessi per non cadere nella trappola dell’over-trading, non rischiare troppo per operazione, non entrare a mercato dopo una grande operazione o aver la frenesia di recuperare dopo una perdita, ecc.

In breve, controllare la propria psicologia, come così come gestire i propri soldi correttamente sono gli aspetti più difficili del trading, e gli operatori tendono a spendere meno del loro tempo a concentrarsi su questi aspetti più difficili, probabilmente circa il 20%, quando si dovrebbe impiegare circa l’80% del tempo su di loro.

80% dei profitti proviene dal 20% dei contratti

Se avete seguito i miei articoli per un po’, sapete che sono un sostenitore del trading di qualità, cioè aspettare pazientemente i segnali ad alta probabilità di realizzazione, piuttosto che il trading ad alta frequenza. Ad esempio, io posso affermare che è assolutamente vero che la maggior parte dei miei profitti provengono da una piccola percentuale delle mie operazioni. Insomma, pochi ma buoni, limitare le perdite a piccole cifre.

80% del tempo il mercato non mostra opportunità di trading, il restante 20% sì

Potrei aprire posizioni 4 volte al mese, in media, semplicemente perché sono un trader molto esigente. Non mi piace rischiare soldi in una configurazione che non è limpida e ovvia. La maggior parte degli operatori ama un stile di trading a maggior frequenza, e non è un caso che l’80 o il 90% di loro perde soldi.

Intuite il collegamento tra il fatto che la maggior parte dei commercianti perde soldi (circa 80%) e circa la stessa quantità di tempo che il mercato mostra opportunità effettive di trading? Il nostro compito è quello di analizzare i grafici e avere la disciplina di non aprire operazione durante i movimenti poco significativi e attendere il 20% o giù di lì in cui le condizioni di mercato mostrano opportunità effettive.

80% di successo commerciale è il risultato diretto della psicologia trading e gestione del denaro, il 20% proviene da strategia / sistema

In altri articoli abbiamo dimostrato come sia possibile fare soldi semplicemente attraverso il potere della gestione del denaro e il rapporto di remunerazione del rischio. Per essere chiari, io non sto dicendo che si può vivere di trading senza una efficace strategia di trading. Sto semplicemente dicendo che la gestione del denaro e il controllo della propria mente e disciplina sono molto più importanti rispetto a trovare qualche sistema “perfetto” che semplicemente non esiste.

Utilizzando un metodo di trading efficace che è anche facile da capire e da implementare vi darà la chiarezza mentale e tempo necessario per concentrarvi l’80% sulla gestione del denaro e della disciplina, mentre sarà impegnata solo il 20% della vostra energia mentale per l’analisi dei mercati.

Dove si può arrivare con la regola 80/20 …

Guardate il vostro diario di trading e chiedetevi quante operazioni avete perso per fatti realmente validi rispetto a quante ne avete perse per eventi legati all’ emozione o all’ impulso. Statisticamente questo rapporto è di circa 80/20 … sorpresa, sorpresa.

L’implicazione è chiaramente che è possibile eliminare circa l’80% delle perdite evitando il  trading emotivo o impulsivo. Il primo passo per fare trading con una mentalità 80 / 20 è quello di padroneggiare una semplice strategia di trading, come ho detto prima, riuscire in questo significa avere le basi necessarie per concentrarsi di più sui i veri fondamentali del trading, che sono la gestione del denaro e il proprio stato mentale. Quindi, la regola 80/20 nel trading va applicata combinando una semplice strategia di trading e una forte attenzione alla gestione del denaro e alla psicologia, la sinergia di questa combinazione è una forza molto potente per fare soldi sui mercati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *