AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

La strategia breakout semplificata

breakout strategia

La strategia del breakout è una delle più utilizzate dai traders di opzioni binarie.

Il motivo è semplice : è efficace e si adatta bene alla scadenza. Infatti capita spesso che il mercato, soprattutto a timeframe ridotti, mostri segni di rottura di supporti o resistenze che in realtà si risolvono in un nulla di fatto.

Impostando una scadenza breve però, per noi risulta poco importante questa sfumatura, come sempre, l’ importante è che alla scadenza il prezzo si trovi in the money.

Un punto meno immediato è però la lettura corretta dei grafici e dei relativi supporti e resistenze, oggi allora voglio provare a semplificare il più possibile questo delicato procedimento.

Partiamo con una premessa, tanto scontata quanto difficile da accettare : un trader professionista non è colui che non sbaglia un colpo e porta in guadagno tutte le operazioni che decide di aprire, piuttosto è colui che grazie ad una buona gestione del denaro e a una buona strategia riesce a chiudere l’ attività con segno positivo in bilancio.

Questa precisazione va fatta perché la strategia che vi sto per mostrare ha un rapporto fra operazioni positive e operazioni negative decisamente positivo, tuttavia non è infallibile, per cui è importante riuscire ad accettare qualche perdita e contemporaneamente non perdere di fiducia nella tecnica.

OK, allora adesso possiamo iniziare.

La strategia del brekaout, lo saprete, consiste nel aprire posizioni nel momento in cui il prezzo rompe un supporto o una resistenza, se hai qualche dubbio, sul blog sono presenti alcuni articoli che potrebbero chiarirti le idee, ad esempio : http://www.opzionibinariestrategievincenti.com/strategia-scalping-5-minuti-con-expansion-breakout-316

Il nostro obbiettivo non è quello di ripetere le strategie che sono già state spiegate, ma cercare di semplificarle e renderle veramente accessibili :

FASE 1 : il grafico a candele è sicuramente il più utilizzato dai traders, questo perché all’ interno di un periodo sono presenti moltissime informazioni del prezzo, ci sono anche persone che basato le proprie decisioni di investimento basandosi semplicemente sui pattern delle candele. Tuttavia, questo tipo di grafico lascia troppo spazio all’ interpretazione, e le capacità del trader risultano fondamentali in termini di successo o insuccesso. Come primo step quindi portiamo il grafico a candele a linea semplice :

es1

 

 

FASE DUE : segniamo tutti i picchi e tracciamo le linee di supporto e resistenza. Questa fase è molto semplice, per tracciare i livelli di S/R semplicemente andiamo ad individuare tutti i picchi del prezzo

es2

 

Come vedete dalla figura qua sopra, l’ operazione non richiede interpretazioni da parte del trader.

FASE 3 : Attendere che la linea superi verso l’ alto o verso il basso il livello in corrispondenza dell’ ellissi che abbiamo segnato e comprare una put o una call. Ovviamente compreremo una CALL nel caso il prezzo superi un massimo locale e una PUT se il prezzo è rivolto a ribasso e supera un minimo locale.

2

Nel grafico qua sopra, si può notare che dopo aver segnato i minimi e massimi con le ellissi blu, il prezzo rompe un minimo locale precedente, momento segnato con ellissi arancione. Decido così di comprare una put a scadenza pari al periodo con cui si muove la linea, in questo caso 5 minuti.

 

 

2_2

ESEMPIO 2 :

Vediamo ora un esempio di operazione perdente e cerchiamo di capire l’ errore.

4

Dopo la rottura a ribasso precedente, il grafico torna a salire rompendo logicamente lo stesso livello precedente. Decido quindi aprire una CALL. SBAGLIATO! L’ errore è elementare, ma capita di sbagliare, la regola è questa : APRI UNA CALL SU ROTTURA DI UN MASSIMO E UNA PUT SU ROTTURA DI UN MINIMO. In questo caso sono andato a comprare una call su rottura a rialzo, ma di un minimo!

4_4

ESEMPIO 3 :

6

6_6

ESEMPIO 4 :

7 7_7

Insomma, la strategia non pretende spiegazioni troppo elaborate, proprio perché è semplice. Come ribadito altre volte però semplice non è sinonimo di banale, e ogni traders, a qualunque livello dovrebbe prendere in seria considerazione questo modo di operare.

Condividete la vostra esperienza nei commenti e postate le vostre domande.

Alla prossima

 

2 Responses to La strategia breakout semplificata

  1. Valentino ha detto:

    Ottimo sito complimenti continuate così

  2. egidio peruch ha detto:

    Non me ne vogliate cari ragazzi…quello che dite lo trovo tanto complicato e difficile da far sembrare il facile super difficile.Perdonatemi ma io la vedo e sono sicuro che e’ così.Auguroni a tutti nessuno si senta escluso…egidio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *