AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Le formazioni a bandiera sono utili nel trading binario?

formazioni a bandiera

Molte volte si pensa che gli approcci complessi funzionino meglio di quelli più euristici, più empirici ma non è sempre così.

Guardare il mercato con semplicità ed intuito ci può infatti aiutare a prendere le decisioni giuste, nei tempi appropriati, senza alcuna complicazione paradigmatica.

Vediamolo, ad esempio, con le formazioni a bandiera che ultimamente si stanno manifestando con frequenza soprattutto per quegli asset che stanno consolidando un certo “baricentro” quasi scontato (un’univoca tendenza dei prezzi ad aumentare o a diminuire).

Come funzionano le formazioni a bandiera?

Solitamente, esse spezzano la distribuzione complessiva dei prezzi. Ve lo facciamo notare con il case study dell’argento che, così come le altre materie prime, sta seguendo la tendenza generalizzata del crollo delle quotazioni, in scia al calo del greggio.

silver2

La formazione a bandiera è sostanzialmente un’area di consolidamento dei prezzi in cui non vi sono inversioni di rilievo ed i prezzi ritornano sui propri passi. La fine della formazione a bandiera è contrassegnata da una candela in controtendenza che è caratterizzata da volumi rilevanti rispetto ai precedenti.

Possiamo, quindi, senza attendere ulteriori segnali di conferma seguire il trend, entrando nel mercato in corrispondenza del nuovo trend, quel che basta, focalizzandosi pertanto anche sull’uscita dal mercato che non bisogna mai perdere d’occhio.

Quali possono essere degli utili strumenti di supporto che possiamo associare alla “presunta” formazione a bandiera?

  • gli oscillatori e gli stocastici. Tali strumenti di trading sono alquanto utili, dato che ci potrebbero far capire se il mercato subisce solo dei contraccolpi temporanei, dal lato della domanda o dell’offerta oppure potrebbe cambiare rotta da un momento all’altro. Tali strumenti sono utilizzati anche frequentemente nel trading intra-day
  • gli indicatori di volume. Le formazioni a bandiera sono caratterizzate da un indebolimento dei volumi, solitamente successivo ad un forte trend dei prezzi verso l’area di consolidamento.

Può sembrare una tattica insignificante, rispetto a metodi di analisi tecnica certamente più elaborati e più sofisticati, ma non bisogna trascurare niente per avere successo nel trading binario. Soprattutto, adottare l’approccio giusto per l’asset che lo richiede, o per il contesto di mercato ideale.

E recentemente, i mercati sono un po’ nervosi e turbolenti, al punto da far cadere i classici delle correlazioni ai quali molti forex traders ancoravano le loro aspettative di investimento. Un vero segreto nel trading binario non esiste ma bisogna cercare di provare tutti gli strumenti a nostra disposizione e magari sviluppare, se i risultati sono convincenti, nuove cognizioni pratiche.

Le candele giapponesi sono certamente irrinunciabili. L’unico dettaglio a cui dobbiamo fare attenzione e che ci può cambiare la significatività della nostra analisi è rappresentato dalla scelta del frame-rate ideale, a seconda del tipo di “volatilità” per unità di periodo riflessa dal sottostante preso in considerazione.

Nel caso visto sopra, basta anche un lasso di analisi di 1 minuto al massimo, dato che la volatilità di “ritorno” dei prezzi è apprezzabile e ci dà delle figure che vale la pena prendere in considerazione per sfruttare l’euforia dei prezzi, a livello intra-day.

Il mercato richiede un nuovo modo di fare e di pensare trading e non più l’applicazione di regole fisse. Ecco perché sempre più sono in fase di sviluppo nuovi indicatori di trading che sono accostati a quelli usati tradizionalmente (medie mobili, bande di bollinger, Fibonacci, Adx): le anomalie dei prezzi e le deviazioni transitorie devono per noi diventare un’opportunità. In fondo, gli orizzonti di investimento con le opzioni binarie si sono accorciati rispetto al contesto forex che richiede un’ottica di mercato a medio/lungo termine.

In ogni caso, lo sviluppo di un piano di trading, può aiutarvi a capire quando applicare gli indicatori o i nuovi approcci più induttivi (se vogliamo) e quando essere più cauti. L’esperienza insegna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *