AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Le insidie del trading veloce

Il mercato è sempre più suscettibile agli eventi esterni e, allo stesso tempo, alle dinamiche emotivo che si sviluppano al loro interno. Il risultato coincide con lo spostamento repentino di grandi masse di capitali e la conseguenza volatilità dei prezzi. E’ ovvio anche a un occhio poco esperto: questa situazione si sposa molto bene con un approccio al trading improntato sulla velocità, e che quindi sfrutti i capovolgimenti di fronte in un senso e nell’altro).

Il problema è che, per quanto la logica possa suggerire diversamente, il trading veloce non è sempre la scelta più giusta. Anzi, non lo è quasi mai. Questo ragionamento vale per tutti i tipi di investimento, ma soprattutto per quello che fa a capo nelle opzioni binarie, il cui meccanismo porge il fianco al concetto di velocità.

I rischi del trading veloce

Il vantaggio principale è la possibilità di sfruttare i movimenti repentini, quindi di interagire con il mercato in modo profondo e continuo. Gli svantaggi, di contro, sono numerosi. In primo luogo, il trading veloce richiede una capacità decisionale particolare, che non si sviluppa nel senso della profondità ma ruota attorno alla componente temporale. E’ necessario, infatti decidere in fretta e bene, e quindi far fronte agli imprevisti in modo quanto più possibile razionale. Ora, è noto che la tensione emotiva scaturita dai trade può essere intensa; operare scelte in contesti movimentati non è per nulla semplice.

Un altro svantaggio è la necessità di presenziare saldamente il mercato. Tradare velocemente vuol dire produrre guadagni di piccola entità ma frequenti. Affinché si raggiunga un adeguato numero di trade vincenti è necessario impiegare molto tempo davanti al proprio laptop. Per alcuni può essere divertente, ma è frustrante e limitante per chi non considera il trading un’attività full-time.

Le doti dei trader veloci

Per neutralizzare questi svantaggio è necessario possedere alcune caratteristiche specifiche, che assumono la portata di vere e proprie doto, soprattutto quando il mercato espone a situazioni davvero stressanti. Il trader veloce deve essere, in primo luogo, resistente allo stress: la sua mente deve essere fredda e lucida, capace di ragionare anche nelle situazioni più concitate. Deve essere paziente, poiché ha l’obbligo di fermarsi anche quando è in piena corsa, se all’improvviso il mercato non presenta spunti favorevoli. Infine, deve essere intuitivo, dal momento che nel poco tempo a disposizione è chiamato – se ama rischiare almeno un po’ – a compiere decisione anche importanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *