AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Opzioni Binarie: analisi tecnica o analisi fondamentale? Ecco chi è il migliore

scegliere broker opzioni binarie

Lo scopo tra analisi tecnica e analisi fondamentale è in grado ancora oggi di scaldare gli animi. Quale delle due pratiche è più efficace? Una risposta in grado di mettere d’accordo tutti non è ancora stata trovata.

Questo è un argomento che, nonostante i detrattori pensino l’esatto contrario, coinvolge anche i trader delle opzioni binarie, che sono chiamati a praticare almeno una delle due attività per riuscire a investire con la giusta cognizione di causa.

Una questione di teoria

All’origine della diatriba è sicuramente l’impianto teorico che sta alla base delle due tecniche. L’impianto teorico da cui procede l’analisi tecnica è in netta contraddizione con l’impianto teorico dal quale deriva l’analisi fondamentale. Se si considera questo fatto, non stupisce che ancora non si siano fatti vistosi passi in avanti verso una riconciliazione tra i due “gruppi di sostegno” (anche se per certi comportamenti che si registrano in rete dovrebbero essere chiamate “tifoserie”).

Ciò è vero soprattutto per quanto riguarda l’analisi tecnica, che addirittura tende a negare, nei suoi valori di fondo, una regione di esistenza per l’analisi fondamentale. Il riferimento è al “dogma” che riguarda il mercato. Secondo i fautori dell’analisi tecnica, tutto ciò che è necessario al fine della redazione della strategia è già insito nel mercato. Anzi, nel grafico. E’ l’apoteosi della convinzione secondo cui “il mercato sconta tutto“. E’ evidente che, in questa prospettiva, non è necessario rivolgersi altrove, all’esterno. Anzi, è proprio inutile. Dunque, è inutile l’analisi fondamentale, che si basa esattamente sullo studio dell’ambiente e dei fatti economici.

Due facce della stessa medaglia

La verità, però, è un’altra, e sta faticosamente emergendo nel marasma provocato da un dibattuto a volte anche acceso. Analisi tecnica e analisi fondamentale sono complementari. Ai difetti dell’uno, infatti, corrispondono i vantaggi dell’altro, e viceversa.

Per esempio, il problema dell’analisi tecnica è la rigidità: l’utilizzo degli stessi indicatori e degli stessi modelli non permette, a volte, di distinguere la casualità di un segnale, con il rischio di basare la propria operatività sul nulla. L’analisi fondamentale, grazie alla visione di insieme che offre, consente di restituire a certi elementi al caso.

Analogamente, l’analisi fondamentale è spesso imprecisa, proprio per queste sue caratteristiche di generalità. Ecco che, in questo caso, può intervenire l’analisi tecnica, che è capace di entrare nel dettaglio della situazione del mercato, illustrando, per esempio, i prezzi di entrata e di uscita.

Insomma, analisi tecnica e analisi fondamentale, checché ne dicano i rispettivi sostenitori, sono due facce della stessa medaglia e vanno usate entrambe.

2 Responses to Opzioni Binarie: analisi tecnica o analisi fondamentale? Ecco chi è il migliore

  1. SILVIA ha detto:

    salve! poco tempo fa ho potuto tredare pochissimi minuti con un broker che non mi ha aiutata quasi per niente, infatti, in breve tempo ho finito tutto il credito, sapreste dirmi se e’ autorizzato? si chiama UFX.COM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *