AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Opzioni binarie, l’utilizzo della media mobile nell’analisi tecnica

Il trading con le opzioni binarie, nonostante il meccanismo sui generis che sta alla sua base, non è molto dissimile dagli altri tipi di trading dal punto di vista strategico. Alla fine, l’obiettivo intermedio è sempre quello: comprendere il mercato, intuire i movimenti futuri e tradare di conseguenza.

L’analisi del trading è la prospettiva dalla quale tutti gli investitori dovrebbero agire. Andrebbe praticata sia l’analisi tecnica che l’analisi fondamentale. La prima, paradossalmente (vista la presenza di formule e numeri) è più abbordabile della seconda, dal momento che non lascia adito alle interpretazioni che, specie nei meno esperti, possono risultare arbitrarie ed errate.

L’analisi tecnica con la media mobile

Ovviamente, anche l’analisi tecnica presenta degli ostacoli nel suo esercizio. E’ comunque una questione di strumenti. Alcuni sono alla portata di tutti, altri solo dei più esperti. Tra le risorse dell’analisi tecnica che presentano gradi di difficoltà minimi ma allo stesso tempo offrono alcune garanzie spicca la media mobile. E’ facile da impostare, da leggere e da interpretare. Certo, generalmente i segnali che è in grado di lanciare non sono molto dettagliati, ma sono nella stragrande maggioranza dei casi veritieri. Cos’è la media mobile? Molto banalmente, è una linea, disegnata nel grafico, in cui ogni punto rappresenta la media dei valori di un numero determinato (e sempre uguale) di periodi precedenti. Il numero di periodo è arbitrario, così come lo è il time frame. La media mobile può essere veloce, se il numero dei periodi è inferiore o uguale a 13, lenta se il numero è superiore o inferiore a 13.

Come si utilizza la media mobile

Tra gli usi più comuni della media mobile spicca l’utilizzo in “solitaria“, che consiste nell’impostazione e nella lettura di una sola media mobile. Cosa è in grado di suggerire al trade? Non lancia segnali di per sé, ma rappresenta dei livelli mobili di supporto e resistenza. Insomma, la linea fa da insieme di punti pivot. Ovviamente se la media è posizionata in alto rispetto al grafico, funge da resistenza, se posizionata in basso, funge da supporto.

Un altro metodo consiste nell’utilizzo in contemporanea di due medie mobili, una lenta e una veloce. I segnali vengono lanciati quando la lenta incontra la veloce. Se lo fa dal basso verso l’alto, il segnale è rialzista. Se lo fa dall’alto verso il basso, il segnale è ribassista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *