AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Strategia: Come vendere sulle resistenze

strategia vendere

Qualcuno sostiene che la complessità di una materia sia direttamente proporzionale alle sua esclusività, e nel caso del trading, esclusività significa potenzialità di guadagno.

In altre parole, è diffusa la convinzione che una strategia per funzionare debba necessariamente essere difficile.

Personalmente, senza negare gli algoritmi complicati che regolano la struttura dei mercati, sostengo che per noi traders retail sia fondamentale ridurre ogni problematica ai minimi termini. La maggior parte degli operatori non dispone di strumenti adeguati per elaborare informazioni complesse, questo significa che la semplificazione diventa una necessità.

Allo stesso modo non dobbiamo dimenticare che lo scopo di fare trading è quello di produrre profitto. Non deve essere un hobby costoso, o un luogo per giocarsi i propri risparmi.

Così oggi andiamo a sviscerare questi due principi fondamentali, mentre questo articolo potrà sembrare una argomentazione sul buon senso, troppi operatori perdono il focus su ciò che veramente conta per il successo.

Ad esempio, vendere a un livello di resistenza predefinito è un modo semplice per aprire posizioni a ribasso, ovvero comprare delle opzioni PUT.

Andiamo allora ad analizzare alcuni metodi per identificare i livelli, tre diversi approcci con caratteristiche diverse.

Prima di iniziare con la spiegazione dei metodi apriamo però una piccola parentesi su come aprire una posizione ribassista e sui parametri a cui prestare attenzione, in questo esempio utilizzeremo il broker 24option.

Piazzare un’opzione PUT

Per gli operatori esperti, si può saltare questa sezione dell’articolo.

Per tutti gli altri, in primo luogo, risulta fondamentale, determinare il tipo di ordine che si desidera inserire.

È inoltre necessario conoscere il valore del nostro investimento, il possibile payoff e il periodo di scadenza della stessa.

Quindi, per ricapitolare rapidamente sono necessari 4 elementi: (1) tipo di ordine, (2) valore del payoff (3) la scadenza e (4) il valore investimento.

Qui di seguito vi propongo uno screenshot di un ordine di opzione PUT su EUR/USD a scadenza 1 minuto dal valore di 50 $ con pay off dell’83 %

1

 

Vendere a Livelli di resistenza all’interno di un canale

Capire come vendere ai massimi è un sogno di tanti traders. Purtroppo non è così semplice, ci sono alcune condizioni del mercato che però ci facilitano le decisioni di trading. Uno scenario favorevole sono sicuramente i canali del prezzo.

Di seguito è riportato un grafico dal cambio EUR/USD. Notate come il prezzo sia stato scambiato intorno ad un canale discendente. La cosa fondamentale da notare qui è che, mentre il cambio si rivela piuttosto volatile, quando si avvicina alle resistenze finisce sempre per rispettare le stesse.

2

 

Vendere in canali down trend è una ghiotta opportunità: la tendenza è chiaramente al ribasso, ed è importante ricordare che le sorprese del mercato, ovvero i movimenti improvvisi e ampi, sono generalmente in direzione del trend primario.

Vendere a Livelli di resistenza determinati dalla media mobile

Se la discrezionalità vi spaventa e temete di perdervi livelli di resistenza importanti, potete ricorrere alla media mobile, in questo modo eliminerete ogni analisi personale e i relativi dubbi.

L’ immagine che segue mostra lo stesso canale visto precedentemente, ma questa volta, invece di tracciare le due estremità del canale manualmente, ci affidiamo alle indicazione della media mobile, come notate, e come evidenziato dalle ellissi rosse, ci sono state ripetute possibilità di apertura di posizioni ribassiste.

Nello specifico la media mobile è tracciata a 50 periodi e il grafico ha time frame orario.

3

Vendere a Livelli di resistenza determinati da più di una media mobile

Se invece la vostra propensione al rischio è limitata e le perdite vi creano un disagio difficile da sopportare, allora forse avete bisogno di affinare la vostra tecnica, adottare un approccio da cecchino e selezionare con cura i vostri investimenti. Una buona tecnica che si basa sulla confluenza dei segnali è attendere che due medie mobili vi suggeriscano la stessa direzione. Riprendendo sempre la nostra porzione di mercato, notiamo come la media mobile a 50 periodi e quella a 100 trovino un punto d’ incontro, producendo un chiaro segnale ribassista. Evidenziato in questo caso dall’ ellissi arancione.

4

 

Conclusioni

Questi metodi sono semplici ma efficaci, spesso ho a che fare con alcuni traders davvero in gamba, ma che tendono a complicarsi la vita da soli. Il trading non è banale, ma dobbiamo ridurre al minimo le possibilità di errore, gli indicatori spesso sortiscono l’effetto inverso a quello desiderato. Vendere sulle resistenze è un principio base che non bisogna dimenticare. Individuare i livelli può essere invece un processo più complicato, ma solo in apparenza, se abbiamo timore di sbagliare a tracciare discrezionalmente le linee abbiamo la possibilità di ricorrere a strumenti complementari come la media mobile. Come avete visto la semplicità può essere la chiave.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *