AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Tipologie a confronto: opzioni binarie alto/basso contro opzioni binarie intervallo

Le opzioni binarie, vista la loro struttura apparentemente semplice, possono alle volte dare un’impressione di scarsa varietà. Anche il trading binario, però, può essere molto vario se si conoscono a fondo le tante dinamiche e se si è consapevoli dell’offerta, spesso molto completa, dei broker.

Per esempio, è bene sapere che esistono varie tipologie di opzioni binarie, e che ognuna presenta opportunità e rischi diversi, e obbliga il trader ad approcciarsi con un determinato stile. Spesso vengono associate l’una all’altra due tipologie particolari: le opzioni binarie alto/basso e le opzioni binarie intervallo. Come funzionano e qual è la più conveniente?

Opzioni binarie alto/basso

E’ probabilmente la tipologia più conosciuta, quella che funge da punto di approdo per i trader principianti. Si inizia sempre da qui. Il meccanismo è, in effetti, molto semplice. C’è un asset, un prezzo di partenza e una scadenza. Il trader deve puntare sul fatto che il prezzo alla scadenza sarà salito o sarà sceso. Tutto qua. Ovviamente la semplicità è solo una impressione, dal momento che prevedere i movimenti di un asset non è affatto scontato.

Occorre un lavoro di analisi – magari attraverso gli indicatori – una certa capacità di interpretazione dei dati e anche una buona dose di intuito. Ad ogni modo, l’approccio di fondo utilizzato è spesso quello del trend following. In effetti è vero: un prezzo tende a insistere in una direzione, piuttosto a cambiarla. Non è sempre così, ovviamente, e la bravura del trader che utilizza questa tecnica è capire quando sta per avvenire una inversione. Il gioco si fa più duro quando la scadenza si abbassa: in questo caso si parla di trading veloce e le dinamiche sono del tutto diverse. Si raccomanda l’utilizzo ai veri esperti di trading.

Opzioni binarie intervallo

Il meccanismo che sta alla base delle opzioni binarie intervallo non è molto diverso da quello delle opzioni binarie alto/basso. L’unica differenza sta nel modo di intendere il prezzo. Se nel caso delle opzioni binarie alto/basso il guadagno giunge quando il prezzo semplicemente scende o sale, nel caso delle opzioni binarie intervallo il prezzo – sempre alla scadenza – deve trovarsi all’interno di un range, il quale è stato ovviamente stabilito in precedenza.

A livello di probabilità, il discorso cambia. Più il range è ampio, maggiori sono le probabilità di spuntarla. Viceversa, più il range è piccolo, minori sono le probabilità di guadagnarci. Alla fine, il discorso sulle opzioni binario intervallo si riduce a questo: un calcolo di costi e benefici. Si cerca di stabilire un range più esteso possibile senza erodere o le proprie possibilità di guadagno e la dimensione del guadagno eventuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *