AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Tipologie di grafici nelle opzioni binarie

grafici

Da quando esiste il trading esistono i grafici, essi sono l’espressione visiva, tangibile, dell’andamento dei prezzi sul mercato finanziario.

I grafici sono uno strumento di analisi, la cui importanza non va sottovalutata, nemmeno nel campo delle opzioni binarie; utilizzando i dati forniti dai grafici, il trader può mettere in atto la migliore strategia operando per ottenere il miglior profitto.

Per questo ti presenterò le principali tipologie di grafico che potrai incontrare facendo trading binario; ne prenderemo in considerazione tre: grafico a candlestick, grafico a barre, grafico lineare.

Le 3 tipologie di grafico più utilizzate

Il grafico candlestick

Il grafico candlestick, o a candele giapponesi è chiamato così proprio per la sua provenienza dal paese del sol levante. Un mercante giapponese infatti, inventò questo strumento di analisi per rilevare l’andamento del prezzo del riso. Oggi sono tra i metodi più usati per fare analisi tecnica. Si tratta di una combinazione di linee e barre che designano il movimento dei prezzi lungo il grafico in un certo intervallo di tempo. Tramite il grafico candlestick è possibile ottenere molte informazioni utili per identifiare una chiara tendenza del mercato. Le principali informazioni che puoi ottenere dall’osservazione dei grafici Candlestick sono le seguenti:

  • Prezzo di apertura

Il prezzo di apertura è il valore che si presenta all’inizio della sessione.

  • Prezzo di chiusura

Il prezzo di chiusura è il valore che si presenta alla fine della sessione.

  • Massimi e minimi

Sono le quote massime e minime toccate durante il corso della sessione.

Di seguito un’immagine per chiarire meglio il concetto espresso.
candela-giapponese-candlestick

Il grafico a linee

Questo è un tipo di grafico molto semplice che collega con un linea i prezzi di chiusura di ciascun periodo. Se, ad esempio, stiamo visualizzando un grafico giornaliero, il grafico a linea collegherà i prezzi di chiusura giornalieri per il periodo considerato. Questo tipo di grafico ci consente di ottenere una visione dell’andamento generale del mercato. Per questa ragione, dal momento che non considera le fluttuazioni di periodo ma solo il prezzo di chiusura, il grafico a linea è utile per analizzare lunghissimi orizzonti temporali, ma risulta limitato per l’analisi di tendenze di breve periodo.

grafico-lineare

Il grafico a barre

Il grafico a barre è uno degli strumenti più accurati, al pari del grafico candlestick, che i trader in opzioni binarie possono utilizzare. Questo tipo di grafico fornisce informazioni su quando e come è stato raggiunto il punto più alto e quello più basso del prezzo dell’asset che stiamo analizzando. Offre inoltre preziose informazioni come il prezzo di apertura e chiusura del bene, elementi fondamentali per poter gestire investimenti di breve termine.

forex-grafico-barre

Come puoi ben vedere vi sono molti modi di rappresentare l’andamento del prezzo di un asset, ognuno di essi si adatta ad una particolare tipologia di trading. Per poter conoscere le basi dell’analisi dei grafici clicca su: analisi tecnica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *