AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Opzioni binarie e analisi grafica: info utili

Il trading delle opzioni binarie, per essere frequentato con profitto, impone un approccio che si fonda sullo studio e sull’analisi. Esistono svariate tipologie di analisi, ognuna delle quali prende in considerazione specifici elementi. Un tipo di analisi spesso trascurata ma che nella sua semplicità può dare tanto è l’analisi grafica.

Per analisi grafica si intende lo studio dei grafici allo scopo di individuare alcune conformazioni – appunto – di natura grafica specifiche e in grado di fornire segnali e dare indicazione sui futuri movimenti di prezzo.

L’analisi grafica

L’analisi grafica può essere considerata una branca dell’analisi tecnica. A differenza di quest’ultima, nella sua variante propriamente detta e quindi intesa in senso stretto, l’analisi grafica non prende in considerazione gli indicatori e gli oscillatori, non fa uso di strumenti – in qualche modo – esterni per elaborare i dati. Il trader che si cimenta nell’analisi grafica lavora, appunto, sul grafico, quindi raccoglie informazioni in maniera molto diretta.

Per il resto, il procedimento è lo stesso. L’analisi grafica si fonda sui pattern di prezzo, in questo caso rappresentati da delle figure che prendono forma nel grafico a partire dalle candlestick. L’analisi grafica, se praticata con competenza e consapevolezza, è in grado di fornire indicazioni sulla direzione del prezzo e persino sulle dinamiche dei volumi.

Esistono due classi di figure (o pattern): quelle di continuazione e quelle di inversione. Le prime indicano che il trend è “in pausa” ma che riprenderà entro un lasso di tempo limitato. Discorso radicalmente diverso per le seconde, che preludono a una rottura del trend

Un esempio: la testa e spalle

Un esempio lampante di quanto l’analisi grafica possa essere utile è rappresentato dalla figura “testa e spalle”, che è la più indicativa e la più ricca di informazioni. La figura si caratterizza per la presenza di tre rialzi consecutivi, intervallati da altrettanti ribassi. Il secondo rialzo, che rappresenta la testa, è il più “alto di tutti”. Il primo e il terzo rialzo sono invece speculari o quasi.

testa spalle

La figura “testa e spalle” ha una particolarità: è sia ribassista che rialzista. E’ sicuramente una figura di inversione, tra le altre cose considerata unanimemente molto affidabile. Anche perché, il suo senso è quasi intuitivo, didascalico: il prezzo tenta di sfondare (con i massimi), viene ostacolato (dai minimi) e infine cede. La “testa e spalle”, per altro riconoscibilissima anche a uno sguardo superficiale, rivela al trader che il trend si sta deteriorando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *