AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Opzioni binarie: la scelta del sottostante

sistema di trading

Le opzioni binarie rappresentano un unicum nel panorama del trading, sia online che offline. Il motivo di ciò va rintracciato nella sua particolare struttura, radicalmente diversa da quella del mercato azionario, del mercato delle commodity, persino dal forex.

Una struttura che rappresenta la riserva più grande di chi considera le opzioni binarie come uno strumento del gioco d’azzardo, più che uno strumento di trading. Si tratta di una convinzione errata, dal momento che, per quanto possano i suoi meccanismi risultare bizzarri, il centro del mercato è sempre il mercato, che va studiato sempre allo stesso modo (un modo che nulla ha a che fare con il gioco d’azzardo).

Le dinamiche del trading con le opzioni binarie

Ciò non toglie che le dinamiche delle opzioni binarie risultino strane rispetto agli altri tipi di trading. Mentre questi sono caratterizzato da una dinamica votata al surplus, ossia si acquista “basso” e si vende “alto” (e si lucra sulla differenza) il trading binario è caratterizzato da un metodo di guadagno sui generis. Quando si acquista una opzione, si produce un investimento… Su un evento. Se questo si verifica, allora si guadagna – in genere una percentuale su quanto investito. E’ proprio questo il punto che, in verità, suggerisce una qualche vicinanza con il gioco d’azzardo, ma le similitudini finiscono qui.

L’implicazione più evidente è che il trading delle opzioni binarie non possiedono affatto l’asset “protagonista” delle opzioni binarie, anche se il successo o la sconfitta dipendono dal suo prezzo. Gli asset fungono nel caso del trading binario da sottostante. Dal bene dipende l’esito del trade, ma non la “sostanza” del trade. Ciò non toglie che il sottostante vada scelto con noncuranza. Anzi.

Alcuni criteri per scegliere bene il sottostante sono simili a quelli che si utilizzano per scegliere l’asset quando si trada nei mercati tradizionali. La prima caratteristica da tenere d’occhio è la prevedibilità. Se una merce è prevedibile (questo vuol dire semplicemente che le informazioni a lei collegato sono funzionali alla produzione di una stima realistica) allora va presa in considerazione. Un altro criterio è la liquidità. E’ sempre bene scegliere asset molto liquidi, dal momento che i rendimenti di questi tendono a essere più alti, e questo influisce in qualche modo anche sulle opzioni binarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *